• Killer Workout

    Killer Workout

    ★★½

    credevo avrei visto un degno sfidante per quel capolavoro che è "death spa" e invece parla più banalmente di un semplice assassino che terrorizza gli avventori di una palestra. carino, ma nulla di che.

  • Bo Burnham: Inside

    Bo Burnham: Inside

    ★★★★

    durante il peggior momento della pandemia sapevo che qualcuno avrebbe poi fatto un film del genere, e quel qualcuno è risultato essere bo burnham, un comico che non conoscevo, quasi mio coetaneo, e il risultato è efficace, per usare un eufemismo.
    uno spettacolo musicale girato da solo, rinchiuso in casa sfruttando il suo talento artistico e lottando contro la frustrazione e lo sconforto. alla fine ne è venuto fuori un lungometraggio che trasmette tantissimo e riesce a far vedere oltre…

  • Red Scorpion

    Red Scorpion

    ★★★½

    nei primi minuti dolph lundgren entra in un locale sbronzo marcio bestemmiando in russo, maltratta tutti i presenti e scarica un caricatore di mitra sulle pareti. è solo l'inizio di un grande film.
    un action cazzuto, ignorante e stereotipato che mantiene tutte le sue promesse tra migliaia di morti ammazzati, esplosioni e proiettili. divertentissimo e soddisfacente, fa esattamente ciò che dovrebbe fare un film del genere senza altre pretese. inoltre, cosa non scontata, è pure girato molto bene. le scene d'azione sono belle e quando esplode qualcosa è sempre uno spettacolo, tipo le esplosioni di commando.
    grande cinema.

  • Indiana Jones and the Temple of Doom

    Indiana Jones and the Temple of Doom

    ★★★★

    a parte l'odio smisurato nei confronti della rincoglionita e del moccioso, insopportabili comprimari spielberghiani, il resto è un divertente e ricco parco di divertimenti con un tono più dark di quanto pensassi che in certi momenti quasi vira nell'horror. a quanto pare questo è dovuto al fatto che spielberg se la passava male in quel periodo e ha finito per riversare dentro il film tutta la sua depressione e incazzatura rendendolo più violento del previsto, e io sono felice di…

  • Saw III

    Saw III

    è quello che mi ha fatto più impressione di tutti, al cinema è stata una dura prova per il me del passato. ricordo che poi avevo preso il dvd ma mandavo sempre avanti veloce la prima scena e quella dell'operazione al cranio ahah
    comunque al terzo capitolo è ancora divertente

  • Saw II

    Saw II

    avevo 15 anni quando sono andato a vederlo al cinema e ne sono uscito soddisfatto e convinto di aver visto un film di un certo livello.
    comunque la scena delle siringhe è ancora bellissima.

  • The Patriot

    The Patriot

    ★½

    in questo film del cazzo ciccio steven combatte contro un virus tremendo che, liberato da un miliziano pazzo per motivi ridicoli, minaccia di distruggere una tranquilla cittadina.
    qui quel cazzone di steven seagal trasmette antipatia da ogni fotogramma in cui è presente, è il miglior dottore del mondo, il miglior artista marziale del mondo, il miglior porcaro del mondo e il miglior falsario del mondo. quando lui dice di sederti, tu ti siedi. ha sempre ragione. ti fa la morale. la sceneggiatura è scritta da un game boy color e nulla merita di essere menzionato.
    c'era un motivo se non ne avevo mai sentito parlare.

  • Quién te cantará

    Quién te cantará

    ★★★½

    una ex cantante di successo perde la memoria e la sua manager trova una sua fan sfegatata, cantante anch'essa anche se in un piccolo locale, e le chiede di aiutare la smemorata a tornare quella di prima in vista di un importante tour.
    detta così sembra la trama di una commedia di merda per ragazzi piena di umorismo e musichette, invece qui siamo sul pesante.
    si tratta infatti di un film cupo e freddo, in cui i 4 personaggi principali…

  • Mrs. Hyde

    Mrs. Hyde

    ★★½

    ci sono molte scene ben costruite e d'atmosfera, in particolare quelle in cui lei entra in modalità carrie/torcia umana, ma in generale non mi ha detto granchè e pure per quanto riguarda lo sviluppo della trama mi ha lasciato abbastanza perplesso.

  • Hard Night Falling

    Hard Night Falling

    ★★½

    evidentemente nel 2019 dolph è andato in vacanza in italia e ad un certo punto, tra un taglio di rosso e l'altro, gli era venuta voglia di fare del cinema. sono entrati quindi nella sua vita i due giorgi, g. bruno e g. serafini che si sono messi d'accordo con lui per fare 2 film d'azione uno dopo l'altro ovvero the tracker e questo qui.
    questo hard night falling è leggermente migliore dell'altro, pur essendo una poverata dalla storia che…

  • The Hollow Point

    The Hollow Point

    ★★

    filmaccio insipido e mal costruito che rientra nella categoria "ah sì, quel film là... se non sbaglio l'ho visto".
    però c'è una scena con jim belushi che corre mentre spara con un mitra, mi ha fatto ridere.

  • In a Lonely Place

    In a Lonely Place

    ★★★★

    scritto da qualcuno che sapeva fare dannatamente bene il suo lavoro, pregno di dialoghi, tutti ottimi e con scambi di battute memorabili.
    bravi gli attori ma il personaggio violento e autodistruttivo di bogart in particolare è interpretato talmente bene che mi ha messo un po' d'ansia.
    oltretutto, ero convinto che avrei visto un classico noir/poliziesco con detective in impermeabile e invece mi ha sorpreso. ottimo film.